Sale lentamente dal mare e offusca ogni cosa: a Lupa

0

Sale lentamente dal mare e offusca ogni cosa. La differenza di temperatura tra l’aria calda e il mare più freddo, ha innescato ‘a Lupa’ (video).

Siamo sulla Riviera Jonica, tra Taormina e Messina. Il fenomeno che andiamo a descrivere si è verificato nella giornata odierna, offrendo uno spettacolo che ogni anno, in questo periodo, si ripete anche più volte con l’arrivo della stagione calda.

In dialetto siciliano è detta ‘a Lupa’, un evento naturale costituito da una massa di aria calda e umida che passando sul mare, o un lago, con acque più fredde, a causa della differenza di temperatura, condensa l’umidità formando uno strato nuvoloso sulla superficie dell’acqua e che a volte sale lungo la costa offuscando ogni cosa.

Il fenomeno è descritto in un articolo di un giovane meteorologo, Daniele, di Messina «in dialetto viene chiamata ‘lupa’, altro non è che una “nebbia d’avvezione”. Questa tipologia di nebbia di mare, tipica della tarda primavera e a volte anche nella parte iniziale della stagione estiva, si forma quando una massa d’aria molto umida tende a scorrere sopra una superficie marina ancora fredda».

«A contatto con il mare freddo – continua il meteorologo – l’umidità contenuta in seno alla massa d’aria tende rapidamente a raffreddarsi, favorendo così la condensazione (l’aria diventa satura di vapore acqueo), favorendo lo sviluppo di questi banchi di nebbia».

Un nostro lettore, Carmelo, ci ha inviato la foto posta in copertina. Abbiamo anche un video. Entrambi sono ripresi da punti diversi. 

Il video è molto suggestivo, sembra quasi che davanti al Capo di Sant’Alessio Siculo, un paesino balneare-turistico in provincia di Messina, qualcosa come di vivo sia emerso dal blu del mare Jonio, allungando lentamente i propri vellutati tentacoli biancastri sulla costa, per poi offuscare ogni cosa e facendo infine persino sparire dalla vista l’antico paese di Forza d’Agrò seppure ubicato sulla cima del promontorio.

L’avvenimento è durato circa un quarto d’ora. Poi la nebbia si è diradata in pochi minuti. In Sicilia d’altra parte è già arrivato il caldo estivo e tutto svapora.

Iscriviti
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments